La testata di Di Maria manda a tappeto il Friburgo: 1-0 Juve, ma che rischio su Holer

 
Riscattare la sconfitta di Roma e andare avanti in quella che è a tutti gli effetti la via più breve per la Champions League, oltre alla competizione che vale un trofeo. La Juventus di Massimiliano Allegri risponde con la vittoria, alle 21 all’Allianz Stadium di Torino, nell’andata degli ottavi di finale di Europa League, contro il Friburgo di Christian Streich, grazie a uno splendido colpo di testa del solito Di Maria (4 in Europa League), su assist del solito Kostic, in attesa del ritorno in programma in Germania la prossima settimana. I bianconeri, dopo aver eliminato il Nantes nei playoff, la spuntano di misura sulla quinta forza del campionato tedesco, oltre a vincitrice del proprio girone in Europa, che però si vede annullare dal VAR il pari di Holer, per il fallo di mano di Ginter nell’azione: in ombra l’italiano Vincenzo Grifo, l’uomo più rappresentativo, così come Dusan Vlahovic, a secco dal 7 febbraio. Conferme invece da Di Maria, protagonista del precedente passaggio del turno, fuori Pogba, lasciato a casa dal tecnico per motivi comportamentali. Nel primo tempo subuto Di Maria pericoloso, poi Flekken miracoloso su Rabiot e gol annullato al francese per fallo di Locatelli. Segue un’altra gran parata di Flekken su Cuadrado, prima che Vlahovic si divori il vantaggio. Il Fideo sblocca il risultato, poi annullato il gol a Holer. Nel finale dentro Chiesa per Vlahovic, con l’italiano che si fa male di nuovo e tiene tutti in ansia. 
 
DICCI COSA NE PENSI 
CLICCA QUI SOTTO
ENTRA NELLA NOSTRA PAGINA TELEGRAM 
 
 
 
SCOPRI IL NOSRTO CANALE 

intervista allegri post Juventus-friburgo 1-0

PAGINE SOCIAL